Giornata Internazionale dei “Survivors of Suicide”

Il 18 novembre 2017, Giornata Internazionale dei “Survivors of Suicide”, ovvero quelle persone che hanno subito la perdita di un loro caro per una morte traumatica, l’Associazione De Leo Fund onlus Presieduta dal Prof. Diego De Leo – in collaborazione con il Comune di Bassano del Grappa ( Vicenza) e alcune Associazioni del territorio – organizza una serie di eventi aperti al pubblico per sensibilizzare l’opinione pubblica e la stampa circa un argomento doloroso, purtroppo ancora stigmatizzato, e che vede invece la necessità di una importante rete sociale e culturale a sostegno di chi soffre questo particolare dolore da lutto.

A partire dalle ore 16.00 a Bassano del Grappa in viale delle Fosse, angolo Via Jacopo da Ponte, ci sarà l’inaugurazione dell’evento artistico di Tree Knitting “La Cura della Vita” che nasce per celebrare la Giornata Internazionale per i sopravvissuti al suicidio di una persona cara e dal desiderio di offrire alle persone che si rivolgono alla nostra Associazione un luogo di incontro dove – attraverso manualità e creatività – si potesse cercare di ri-progettare, con amore e speranza, la propria vita.

L’Equipe del laboratorio creativo dell’Associazione De Leo Fund onlus, alcuni survivors e le varie Associazioni, come l’Associazione Anni d’Argento, hanno lavorato insieme – ricucendo il filo del cuore, trasformando il dolore in amore – per rivestire gli alberi di colorate maglie in lana.L’albero è un simbolo di vita che continuamente rinasce e si rinnova, superando anche la buia stagione del freddo, quella della perdita.Scaldare gli alberi con il colore significa allora avere cura della vita, in ogni sua forma. Significa tornare alla vita, risalire verso la luce. Un percorso che le persone difficilmente riescono a compiere da sole, perché c’è bisogno di trovare conforto e condividere il lutto se si vuole veramente trasformare il dolore.

Di questo e di tanto altro si parlerà in un incontro importante che vede coinvolte due eccellenze della psichiatria. Alle 17.00 in Libreria Palazzo Roberti,la giornalista Barbara Codogno presenta il libro “Un’ Altra Vita” scritto dallo psichiatra Diego De Leo, Alpes Italia Editore. Che cosa spinge una persona a desiderare la morte? Quali sono le circostanze, gli elementi predisponenti e i fattori scatenanti che conducono al suicidio? Questo libro offre uno spaccato senza precedenti di una serie di traiettorie fatali realmente accadute e descritteci direttamente dai loro protagonisti, scampati per puro caso al destino che avevano deciso di darsi. In cinque casi il suicidio accade realmente, e chi si trova costretto a testimoniarlo ci parla dell’insostenibile peso del sopravvivere a simili eventi. Il Prof. Diego De Leo, uno dei maggiori esperti internazionali di suicidio, ci guida attraverso l’interpretazione di ogni singola storia, aiutandoci a fissarne i fattori dinamicamente più influenti. Un libro per tutti capace di farsi leggere con la tensione di un thriller e nello stesso tempo in grado di aprirci gli occhi sulla peggiore delle tragedie umane. Il suicidio, appunto. 

Alla presentazione seguirà un incontro dibattito, che vuole coinvolgere il pubblico, con il Professor Diego De Leo, Presidente della De Leo Fund Onlus e il Professor Vittorino Andreoli, psichiatra e celebre scrittore. A partire da quel particolare dolore da lutto, causato da chi ha posto prematuramente fine alla propria vita, i due psichiatri dialogheranno, come di consueto, sulle tante fragilità della vita ma anche sull’importanza di sopravvivere al dolore. 

Italiano