Le Feste di Natale per chi sta vivendo la perdita di una persona cara

Sono diverse le situazioni che possono far sentire la mancanza di un nostro caro che ci ha lasciati.

L’anniversario, il compleanno, una particolare ricorrenza sono momenti in cui il vuoto e l’assenza possono riempire il nostro sentire.

Questo vissuto può presentarsi in modo accentuato durante le feste natalizie. Trascorrere una festività senza la persona amata, soprattutto se per la prima volta, può essere molto doloroso.

La gioia, l’entusiasmo e la voglia di stare con gli altri per festeggiare il nuovo anno spesso sono emozioni che si avvertono distanti, in dissonanza con il proprio stato d’animo e possono far sentire la persona in lutto ancora più sola e triste.

Quando si incontrano questi sentimenti è importante ricordare come prendersi cura di se stessi sia il sentiero più efficace da percorrere. Condividere il dolore e aiutarsi a vicenda può essere di molto conforto.

Con questo spirito di solidarietà e con-partecipazione proponiamo alcuni suggerimenti che possono rivelarsi utili in momenti particolarmente delicati come quelli delle festività natalizie.

 
Riconoscere ciò che si sente

Non nascondere i propri sentimenti. Quando capita di sentirsi sopraffatti da emozioni intense e dolorose è necessario concedersi tempo e se si avverte il bisogno di parlare con qualcuno potrebbe essere utile fare il primo passo, anche se spesso risulta difficile da compiersi. Al contrario, se si avverte il desiderio di vivere il proprio dolore in intimità è importante assecondare anche questo bisogno.

Non esiste un modo giusto o sbagliato di affrontare ciò che si prova.. Il dolore è un qualcosa di molto intimo e ognuno lo vive in modo personale.

 
Lasciare che gli altri reagiscano nel modo che ritengono più opportuno

Non tutti esprimono il dolore nello stesso modo. La cosa migliore che si possa fare è permettere a tutti di affrontare la perdita in modo personale. Non bisogna aspettarsi determinati comportamenti o che gli altri esprimano il dolore così come faremmo noi.

 
Pianificare con anticipo

Spesso l’ansia e l’angoscia che anticipano le feste potrebbero essere più intense rispetto a quanto viene realmente percepito durante i festeggiamenti. Fare dei progetti su come trascorrere questo periodo può essere utile per sentire la situazione maggiormente sotto controllo, può aiutare a distrarsi e a non farsi sopraffare dall’angoscia.
Questo consiglio è di particolare importanza se in famiglia sono presenti dei bambini. Una volta che si è pensato cosa si sente di poter fare, il passo successivo sarà quello di condividere queste decisioni con i parenti e gli amici.
 

Mettere in discussione i propri piani

A volte si può avvertire la necessità di cambiare luoghi o posti che fino a quel momento erano stati protagonisti di momenti felici e spensierati.
Alcune persone si sentono più a loro agio nel cambiare la destinazione della vacanza. Se per alcuni può rivelarsi di aiuto, per altri risulta importante condividere nuovamente quella quotidianità, come espressione di vicinanza. Ciò che risulta fondamentale è cercare di mantenere una buona comunicazione con le persone vicine.

 
Creare una nuova tradizione

Alcune famiglie potrebbero trovare utile creare qualcosa di intimo per vivere il proprio dolore e rinnovare il ricordo della persona amata. Alcune persone decidono di ricordare il proprio caro dedicandosi al volontariato, creando degli spazi in cui è possibile riportare nel presente la memoria di chi non c’è più, condividendo dei suoi ricordi e facendolo rivivere nelle proprie parole.

 
È importante ricordarsi di poter essere comprensivi verso se stessi, potersi concedere di allentare i sentimenti di colpa e accogliere la sofferenza che può essere molto intensa durante queste ricorrenze. L’affetto, la pazienza e l’aiuto reciproco sono il modo migliore per affrontare momenti delicati come le festività.
 

Italiano